#Coronavirus #Partner

#ildonononsiferma

IID sta raccogliendo i progetti delle associazioni verificate da IID che sono iscritte a #IODONOSICURO per far fronte all’emergenza COVID-19 attraverso una pagina in costante aggiornamento per raccontare l’Italia della solidarietà ai tempi del Coronavirus.

“Restare a casa non significa smettere di esserci per gli altri”: con queste parole Stefano TabòPresidente dell’Istituto Italiano della Donazione (IID), si rivolge a tutti coloro che collaborano con l’Istituto e che vogliono essere anche quest’anno parte attiva del Giorno del Dono.

“Questa emergenza – prosegue Tabò –, se da un lato ci dà occasione per riflettere sulla nostra fragilità di esseri umani, dall’altro può e deve diventare stimolo per ripensare la prossimità, per reinventarci quali soggetti capaci di nuove forme di dono. Il Giorno del Dono è stabilito per legge il 4 ottobre, ma l’invito che vi faccio oggi è diverso: celebratelo oggi, celebratelo ogni giorno. La speranza e la positività che seminiamo oggi daranno frutto prima di quanto si possa immaginare”.

Questa emergenza può e deve diventare stimolo per ripensare la prossimità, per reinventarci quali soggetti capaci di nuove forme di dono. Per raccontare come si stanno affrontando queste settimane  l’Istituto chiede di compilarle un breve questionario #ILDONONONSIFERMA che permetterà di far emergere quali sfide e quali difficoltà gli enti stanno affrontando in prima linea, per sottolineare come reagisce il terzo settore in questo momento di grande difficoltà per l’intero Paese. E’ possibile partecipare all’indagine entro il 3 aprile!

Per qualsiasi necessità o chiarimento: 02/87390788.

“Il nostro invito – sottolinea Cinzia Di Stasio, Segretario Generale IID – è rivolto sia alle associazioni che devono ripensare, spesso completamente, la loro attività ma anche ai Comuni che stanno ideando numerose iniziative per non lasciare soli i più deboli, senza trascurare le imprese che si stanno rivelando soggetti preziosi per la loro capacità di innovare nel breve periodo, mettendo in secondo piano il profitto. Protagonisti saranno sicuramente gli studenti che, anche se lontani dai compagni e insegnanti, saranno ancora una volta maestri di dono e con semplicità sapranno trasmettere quella positività che è insita nella loro giovane età”.

Scopri i progetti delle associazioni verificate da IID per l’emergenza COVID-19.

Mandateci le vostre storie #ildonononsiferma a comunicazione@istitutoitalianodonazione.it oppure pubblicatele sui vostri profili social taggandoci o ancora inviacele via whatsapp al 333.4834475, noi le condivideremo e daremo a tutte visibilità. Social IID: Facebook, Twitter, YouTube, Linkedin, Instagram


Istituto Italiano della Donazione (IID) è un’associazione che, grazie ai suoi strumenti e alle verifiche annuali, assicura che l’operato delle Organizzazioni Non Profit (ONP) sia in linea con standard riconosciuti a livello internazionale e risponda a criteri di trasparenza, credibilità ed onestà. I marchi di qualità IID, concessi alle ONP inserite in IO DONO SICURO, confermano che l’ONP mette al centro del proprio agire questi valori. L’Istituto basa la propria attività sulla Carta della Donazione, primo codice italiano di autoregolamentazione per la raccolta e l’utilizzo dei fondi nel Non Profit. 


Per informazioni: Istituto Italiano della Donazione (IID)
Ornella Ponzoni – ornella.ponzoni@istitutoitalianodonazione.it – 335.5630399
Giulio Sensi – 348.8046591

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum