#Territorio

Il Terzo settore pugliese contro i furbetti del vaccino

Profonda condanna del Forum del Terzo Settore per i volontari che hanno avuto accesso senza titolo alla somministrazione

Il Forum del Terzo Settore della Puglia apprende con sgomento dagli organi di stampa di indiscrezioni secondo cui cinque diverse procure hanno aperto inchieste su presunti abusi nella somministrazione dei vaccini anti Covid a vantaggio di volontari non appartenenti alle categorie prioritarie.

“Il volontario, come descritto dall’art.17 del Codice del Terzo settore ed in particolar modo se operante in un ETS, – ha affermato Davide Giove, portavoce del FTS Puglia – ha il dovere di incarnare i valori più nobili della cittadinanza attiva e del servizio alle comunità. La condotta scorretta di pochi rischia inoltre di gettare discredito sulla grande platea dei volontari e di favorire generalizzazioni che potrebbero minare la fiducia che i cittadini ripongono nel volontariato.”

Proprio negli scorsi giorni il Forum del Terzo settore era tornato a scrivere al Presidente Emiliano ed all’Assessore alla Sanità Lopalco per chiedere un tavolo di confronto al fine di favorire criteri omogenei di accesso al piano vaccinale per i volontari realmente esposti al rischio contagio.

L’adesione al piano per gli operatori ETS e i volontari non è infatti ad oggi strutturata in modo uniforme sul territorio regionale e questo, in un momento di forte pressione sulle strutture dei servizi di prevenzione, può favorire abusi e condotte scorrette.

 “Al di là della nostra richiesta già avanzata alla Regione – conclude Giove – condanniamo però con forza questi episodi, particolarmente esecrabili in un momento in cui tanti, troppi cittadini, sono chiamati a combattere con strumenti insufficienti un nemico letale e ci auguriamo che le Procure facciano presto luce e la giustizia assicuri pene conseguenti agli eventuali rei”.

 

 

Info e contatti:

Dott.ssa Angela Petruzzelli

+39 388 840 0234

puglia@forumterzosettore.it

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum