#Donazioni #Notizie

IID lancia il 3° monitoraggio #IlDonoNonSiFerma

L’Istituto Italiano della Donzione lancia il 3° monitoraggio #IlDonoNonSiFerma, l’indagine più longeva sulla raccolta fondi in Italia, per fotografare l’impatto della pandemia sulle raccolte fondi nel terzo settore.

Per le Organizzazioni Non Profit sarà possibile compilare, fino al 29 luglio 2021, il questionario che l’Istituto Italiano della Donazione propone, in collaborazione, per la prima volta, con CSVnet, oltre alla consueta collaborazione con ASSIF Associazione Italiana Fundraiser, per indagare l’attuale andamento delle raccolte fondi.

L’indagine si inserisce nel più ampio progetto dell’Osservatorio sul dono, che in occasione del Giorno del Dono si pone l’obiettivo di tracciare le tendenze sulla propensione al dono degli italiani.

Per compilare il questionario cliccare QUI

Dalle risposte al questionario verrà elaborata la ricerca che da oltre 10 anni restituisce al non profit le tendenze sulle dinamiche delle raccolte fondi.

Anche quest’anno, una parte del questionario è dedicata al monitoraggio #ilDonoNonSiFerma che si pone l’obiettivo di analizzare l’impatto che l’emergenza Covid ha avuto sulle raccolte fondi del settore non profit. 

I dati trattati dal questionario, la cui compilazione richiede non più di 15 minuti, verranno analizzati in forma aggregata ed anonima nel rispetto del GDPR, Regolamento Generale sulla protezione dei dati 2016/679.

I risultati del questionario saranno resi noti il prima possibile e inviati a tutti coloro che avranno partecipato.

Il 1 ottobre alle ore 11,00 a Roma presso il CNEL si terrà l’evento Noi doniamo -Osservatorio Permanente sulla propensione a donare degli italiani durante il quale saranno presentati i risultati delle indagini. 

Per informazioni: cinzia.distasio@istitutoitalianodonazione.it o 02/87390788.
Per maggiori informazioni sulle passate edizioni visitate il sito www.osservatoriodono.it

 

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum