#Disabilità e non-autosufficienza #Associati

Progetto Anffas “AAA – Antenne Antidiscriminazione Attive”

Ogni giorno e in ogni ambito della loro vita, le persone con disabilità ed i loro familiari subiscono episodi di discriminazione. Succede agli alunni e studenti che non ottengono un adeguato numero di ore di assistenza, alle persone costrette a pagare quote eccessive di compartecipazione alla spesa socio-sanitaria, alle persone in carrozzina che si spostano con i mezzi pubblici, per non ricordare quanto accaduto durante la Pandemia.

Le persone con disabilità e le loro famiglie in Italia continuano ad essere oggetto di discriminazione diretta ed indiretta e ciò emerge, pur in assenza di dati specifici in materia di discriminazione, da tutte le statistiche ad oggi disponibili e perfino dai dati che riguardano la povertà delle famiglie.

Dati recenti relativi all’odio sui social indicano che anche l’intolleranza nei confronti delle persone con disabilità è in crescita.

Le persone con disabilità intellettiva e del neurosviluppo sono particolarmente discriminate, sia a causa del forte stigma sociale presente nei loro confronti, sia a causa delle difficoltà ad ottenere informazioni e formazione accessibili utili a riconoscere e contrastare le discriminazioni a loro danno.

Inoltre, anche le famiglie sono oggetto di pesanti discriminazioni, poiché alle stesse sono negati supporti e pari opportunità. Troppo spesso si fa addirittura  fatica a riconoscere situazioni ed episodi come discriminatorie.

In buona sostanza sembra continuare a persistere un fenomeno molto più radicato di quanto si possa immaginare dato da una sorta di discriminazione “invisibile”. 

Da queste esigenze nasce “AAA – Antenne Antidiscriminazioni Attive”, il progetto realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’annualità 2020 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n.117/2017.

AAA – Antenne Antidiscriminazioni Attive” si prefigge di dare vita a una Agenzia Nazionale con funzione di cabina regia e coordinamento che, forte di un raccordo con una radicata rete territoriale di “antenne antidiscriminazione”, collegate con le associazioni Anffas e non, iscritte nel registro nazionale degli enti legittimati ad agire ex L. 67/06, consenta prima di tutto di riconoscere e, poi, di contrastare ogni forma di discriminazione diretta ed indiretta basata sulla disabilità.

Attraverso un questionario saranno censite tutte le organizzazioni che già si occupano o intendono occuparsi del tema nonché i singoli cittadini volontari che intendono diventare attivisti per la promozione dei diritti umani delle persone con disabilità ed antenne contro ogni forma di discriminazione.

Perché per avviare il necessario percorso di cambiamento c’è bisogno dell’aiuto e del contributo di tutti!

Per questo Anffas rinnova la richiesta di compilare numerosi i semplici questionari sul tema reperibili ai seguenti link:

 

Per approfondimenti sul progetto: http://www.anffas.net/it/progetti-e-campagne/aaa-antenne-antidiscriminazione-attive/.

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum