#Associati

Il reddito delle famiglie prima e dopo il covid: il 15 dicembre a Roma la presentazione della prima indagine del nuovo osservatorio nazionale Acli 

Il 15 dicembre alle ore 11:00 presso la sala del Consiglio della Camera di Commercio di Roma, via de’ Burrò 147, le Acli presenteranno i primi dati elaborati dall’Osservatorio nazionale dei redditi e delle famiglie, nato a giugno 2022 dalla collaborazione tra l’Area Famiglia delle Acli nazionali, il Caf Acli e l’Iref.  

Lo studio ha analizzato lo stato di salute delle famiglie italiane prima e dopo il Covid, monitorando l’impatto che hanno alcune spese dichiarate nel modello 730 sui nuclei familiari: dalle prestazioni sanitarie alla previdenza, dal mutuo per la casa alle spese per i bambini. L’analisi si basa su quasi un milione di dichiarazioni dei redditi, in forma anonima, effettuate presso il Caf Acli negli anni 2019, 2020 e 2021. 

Lo scopo di questo Osservatorio permanente voluto dalle Acli è quello di raccogliere periodicamente dati inerenti alle famiglie per ascoltarle, interpretarne i bisogni e farsi portavoce presso il Governo di politiche familiari, economiche e sociali che possano realmente fare la differenza.  

L’evento di giovedì 15 dicembre sarà introdotto da Lidia Borzì, delegata nazionale Acli Famiglia e stili di vita. Seguiranno i saluti istituzionali di Lorenzo Tagliavanti, presidente Camera di Commercio di Roma e di Stefano Parisi, presidente Caf Acli. I dati dell’indagine dell’Osservatorio saranno presentati dal ricercatore dell’IREF, Gianfranco Zucca, e poi commentati da Leonardo Becchetti, ordinario di Economia Politica all’Università di Tor vergata e Gigi De Palo, Presidente nazionale Forum Associazioni Familiari. Concluderà l’incontro Emiliano Manfredonia, Presidente nazionale Acli.


Luca Rossi – Resp.le Ufficio Stampa ACLI – cell. 366953981
Via G. Marcora 18/20 – ROMA

E: ufficiostampa@acli.it | W: www.acli.it

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum