BENE IL WELFARE COMUNE EUROPEO MA NECESSARIO NUOVO SISTEMA WELFARE IN ITALIA

E’ interessante – affermano Maria Guidotti e Vilma Mazzocco, portavoce del Forum del Terzo Settore – l’ipotesi fatta dal Ministro degli Esteri On. Massimo D’Alema di “un welfare comune europeo” che porti ad “una graduale costruzione di un sistema di protezione sociale a livello europeo che comprenda anche un reddito minimo garantito”.

Una proposta – proseguono Guidotti e Mazzoccoche ci trova assolutamente concordi, in quella visione ampia ed europeista di cui il Forum del Terzo Settore è stato da sempre soggetto propositivo”.

In tale ottica – evidenziano Mazzocco e Guidottiriteniamo ora ancor più importante e stringente l’identificazione e validazione in Italia di un nuovo sistema di welfare che deve prevedere una puntuale e vincolante definizione dei Livelli Essenziali di Assistenza. Crediamo urgente un incontro con il Ministro Turco di cui abbiamo apprezzato il lavoro svolto per l’organica riorganizzazione del Sistema Sanitario Nazionale, concretizzatosi con il Patto per la Salute”.

comunicato stampa 03/07
Roma, 13 febbraio 2007