“Mettiamoci in gioco”

 

“I costi sociali e sanitari del gioco d’azzardo” 

Dossier della campagna “Mettiamoci in gioco”

“Azzardopoli 2.0”, dossier di Libera su mafie e gioco d’azzardo

 

Conferenza Stampa

 

Martedì 4 dicembre 2012 – ore 12,00

Senato della Repubblica – Palazzo Madama

Sala Stampa “Caduti di Nassirya”

 

Il gioco d’azzardo è ormai, nel nostro paese, un fenomeno di massa. Quest’anno dovrebbe produrre un fatturato di oltre 80 miliardi di euro. L’Italia è il primo paese al mondo per spesa pro capite per i giochi d’azzardo. Giocano tutti: minorenni e anziani, donne e uomini, ricchi e poveri, disoccupati e pensionati. Lo Stato ci guadagna qualcosa, certo, grazie alle tasse che i concessionari devono versargli. Ma quali costi sociali e sanitari deve sostenere la collettività? Problemi di dipendenza, difficoltà economiche personali e familiari, ricorso all’usura e infiltrazioni criminali: sono tanti i punti problematici.

La campagna “Mettiamoci in gioco” vuole aprire il dibattito su questi costi non sufficientemente considerati, presentando un proprio dossier. All’interno dell’iniziativa, Libera presenterà l’aggiornamento del dossier “Azzardopoli 2.0”, sulla presenza delle mafie nel gioco d’azzardo.

 

Programma

Introduce e coordina
Don Armando Zappolini, Campagna “Mettiamoci in Gioco”

Saluti

Vannino Chiti, vice presidente del Senato

 

Presentazione del dossier sui costi sociali e sanitari del gioco d’azzardo e del rapporto “Azzardopoli 2.0”

“I costi sociali e sanitari del gioco d’azzardo”
Matteo Iori, Conagga

“Azzardopoli, le mafie protagoniste”
Daniele Poto, Libera

“Emergenza usura”
Gabriella Stramaccioni, Libera

 

Interviene

Ilaria Bugetti, Anci

 

Sono previsti interventi dei parlamentari presenti.

Accrediti

Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate – entro lunedì 3 dicembre alle ore 14.00 – all’Ufficio stampa del Senato tramite fax (06.6706.2947) o email (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità dei fotografi e degli operatori o del numero del tesserino dell’Ordine per i giornalisti, e l’indicazione della testata di riferimento.

Tutti gli altri devono comunicare la loro presenza all’indirizzo email mettiamociingioco@yahoo.it entro le ore 13.00 di sabato 1 dicembre.

Per gli uomini è obbligatorio indossare giacca e cravatta.

 

Info:

Mariano Bottaccio – Responsabile Ufficio stampa Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA)
cell. 329 2928070 – email: ufficio.stampa@cnca.it

Giusy Colmo – Responsabile Ufficio stampa Auser
cell. 348 2819301 – email ufficiostampa@auser.it

Peppe Ruggiero – Responsabile Ufficio stampa Libera
cell. 335 5966624 – email redazione@libera.it

 

La Campagna “Mettiamoci in gioco” è promossa da:

ACLI, ADUSBEF, ALEA, ANCI, ANTEAS, ARCI, AUSER, Avviso Pubblico, CGIL, CISL, CNCA, CONAGGA, Federconsumatori, FeDerSerD,
FICT, FITEL, Fondazione PIME, Gruppo Abele, InterCear, Libera, UISP