Il Coordinamento del terzo Settore verso la costituzione del Forum Provinciale del Terzo Settore

COMUNICATO STAMPA

Il Coordinamento del terzo Settore verso la costituzione del Forum Provinciale del Terzo Settore 

1 giugno 2013 – Oggi, come preannunciato, si è tenuta l’Assemblea Generale del Coordinamento del Terzo Settore della Provincia di Reggio Calabria.

Durante l’Assemblea, partecipata da circa un centinaio di esponenti del Terzo Settore provinciale, sono state approvate le modifiche statutarie indicate dal Forum Regionale del Terzo Settore, primo necessario passo verso la costituzione di Forum Provinciale riconosciuto.

La stessa Assemblea, riconoscendo l’importanza del momento, ha conferito mandato al Portavoce pro tempore per avviare l’iter di riconoscimento proponendo formale istanza al Forum Regionale.

La suddetta istanza segnerà l’avvio del processo di costituzione previsto dal regolamento del Forum che si concluderà con una nuova Assemblea costituente che segnerà l’avvio del novo organismo.

Durante questo periodo di passaggio, il compito del Coordinamento, prossimo Forum, sarà quello di coinvolgere quanto più possibile le organizzazioni del Terzo Settore della provincia, ad iniziare dalle articolazioni territoriali delle reti già aderenti al Forum Nazionale e Regionale.

Ma il Terzo Settore reggino non parte certo da zero, come è stato ribadito durante l’Assemblea. Se ancora esiste in questo nostro territorio violentato un barlume di cittadinanza attiva lo si deve proprio a quelle associazioni, a quelle cooperative, a tutti gli organismi che, pur con mille limiti, si sono sforzati comunque di rappresentare altrettanti presidi di partecipazione democratica e di tutela dei diritti di tutti. Da qualche anno il Coordinamento sta tentando di mettere insieme questi presidi, con la consapevolezza che solo l’unione potrà conferire loro oltre alla solidità della resistenza, la forza del cambiamento. Avviare il percorso per giungere infine alla costituzione formale di Forum riconosciuto, rappresenta un ulteriore passo nella direzione unitaria già intrapresa dal novembre del 2010.

Quello di oggi pertanto rappresenta solo un ulteriore passo, di una strada ben più lunga. Un passo importante, senza dubbio, ma comunque solo un passo.

Da domani si dovrà continuare a lavorare per costruire pezzo per pezzo una reale unità.

Sono ancora molte le organizzazioni che non sono coinvolte nel percorso. Con il lavoro che si sta facendo sul territorio il Coordinamento sta tentando di rendere la propria proposta conosciuta a tutti. Ovviamente nessuno può essere costretto ad unirsi al percorso, ma il movimento ritiene una precisa responsabilità consentire a tutti di operare una scelta di partecipazione.

Questo è un cammino che esiste solo se partecipato. I numeri non sono importanti, se dietro questi non vi è una piena consapevolezza e condivisione di ogni organizzazione al progetto comune.

Reggio Calabria, 01 giugno ’13

 

                                                                                                         Il Portavoce

                                                                                                       Luciano Squillaci