Arci Servizio Civile – L’Europa dei giovani e il contributo del servizio civile

serv.civile.volunteer“L’Europa dei giovani e il contributo del servizio civile” è il titolo del Convegno internazionale promosso dall’Unione Italiana e dalll’Arci – Servizio Civile Nazionale in programma il 14 maggio dalle 10.00 nella sala del Consiglio municipale del Comune Città di Capodistria (Palazzo Pretorio).L’evento, patrocinato dall’Ambasciata d’Italia in Slovenia, ha come obiettivo la diffusione dell’Arci – Servizio Civile Nazionale anche nelle vicine Repubbliche di Slovenia e Croazia.
A parlarne, oltre al Presidente di Arci Servizio Civile Nazionale italiano, Licio Palazzini, saranno due dei quattro giovani volontari che da luglio 2015 stanno prestando servizio presso le sedi dell’Unione Italiana a Fiume e Capodistria nell’ambito del progetto estero “Cultura e minoranze: promozione e valorizzazione della cultura minoritaria nell’area istro-quarnerina”.
Il progetto nasce dalla cooperazione tra l’Unione Italiana e Arci Servizio Civile Nazionale e Friuli Venezia Giulia con l’intento di promuovere la collaborazione interstatale e la progettualità transfrontaliera nell’Adriatico, con particolare riferimento alle minoranze e ai valori della convivenza, del dialogo interculturale, delle politiche giovanili, della giustizia sociale e della solidarietà.
Fra le altre finalità di Arci Servizio Civile vanno ricordate la promozione dei valori e delle pratiche di servizio civile nel mondo, una prospettiva fortemente caldeggiata in Italia dall’attuale governo che ha portato alla proposta di istituzione di un Servizio Civile Europeo, da realizzarsi sia a livello istituzionale sia a livello comunitario.
Anche in quest’ottica, parteciperà al convegno di Capodistria anche il Sottosegretario del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali della Repubblica Italiana, Luigi Bobba, la rappresentante slovena della Sezione per l’imprenditoria sociale del Ministero per lo sviluppo economico e la tecnologia (MGRT) Nena Dokuzov e la Vicepresidente della Regione Istriana, Giuseppina Rajko.
Il programma dell’evento prevede, dopo i saluti delle Autorità, gli interventi dei due volontari del Servizio Civile Nazionale operanti a Capodistria e a Fiume, Cristina Di Pietro e Riccardo Celeghini. A seguire, l’intervento del tutor presso la sede dell’Unione Italiana con sede a Capodistria, Marko Gregoric. I tre relatori forniranno una testimonianza diretta ed alcune riflessioni sulla realizzazione del progetto in essere, con l’intento di informare gli organi governativi e l’opinione pubblica, sulle prerogative del Servizio Civile Nazionale e del volontariato europeo.
Il Convegno sarà dotato di traduzione simultanea trilingue (italiano, sloveno e croato) e sarà accessibile anche in diretta streaming sul sito dell’Unione Italiana, www.unione-italiana.eu, inaugurando così il nuovo canale mediatico dell’Unione Italiana con l’intento diincrementare l’accessibilità del pubblico interessato agli eventi organizzati dalla Comunità Nazionale Italiana in Slovenia e Croazia.
Stampa questo articolo