AICS – Molea riconfermato presidente

Comunicato stampa
Al termine del 17esimo congresso Aics, Bruno Molea – 62 anni, forlivese, parlamentare del gruppo Civici e Innovatori e da dieci anni alla guida di Aics nazionale – è stato confermato presidente dell’Associazione italiana cultura sport anche per i prossimi quattro anni con la quasi totalità dei 9.926 voti espressi: rinnovata invece per 7 membri su 10 la direzione nazionale che assieme a lui guiderà Aics. Tra questi, anche il campione olimpionico Daniele Masala, mentre è stato Maurizio Toccafondi, vice presidente uscente, a raccogliere più preferenze.
Gli altri membri che andranno a comporre la direzione sono Sonia Gavini, Sandro Balestri, Luciano Cavandoli, Agostino Fagionato, Giuseppe Inquartana, Nicola Lamia, Claudio Manassei, Alessandro Papaccio. Presidente dei revisori è stato eletto Luigi Silvestri mentre il Collegio dei Sindaci revisori sarà composto da Valter Bartoletti, Davide Gallina. Eletti componenti del Collegio dei probiviri: Gerardo Di Ruocco, Liuberto Croce, Raffaele Procicchiani; e del Collegio Garanti: Elio Agretti, Umberto Soldatelli, Aneta Zajaczkowska.
«La scelta di rinnovare la direzione per sette decimi è coraggiosa – ha commentato il presidente Molea. Significa andare nella direzione del rinnovamento rimarcando la volontà di mettere energie e forze nuove che all’interno del progetto condiviso dovranno dare la forza necessaria a questa direzione per essere innovativa rispetto alla linea tracciata in questo congresso. Fa piacere la condivisione ottenuta, perché vuol dire che abbiamo saputo intercettare i bisogni che la base segnalava».
Alla chiusura del 17esimo congresso Aics non sono mancati i momenti di emozione. Tra tutti, il saluto di Ciro Turco, che lascia dopo anni la guida del Dipartimento Sport ma che il presidente Molea ha proposto come presidente onorario dell’Associazione: la platea dei congressisti ha risposto per acclamazione e con una standing ovation.