#Educazione e scuola #Comunicati stampa

Istruzione, Forum Terzo Settore: “Sviluppiamo patti di comunità nei territori a rischio di povertà educativa”

Roma 11 marzo 2021 – “Siamo contenti della scelta del ministro Bianchi: il tema della povertà educativa è un tema centrale per la ripartenza del Paese, anche attraverso un’azione di supporto alle scuole che faccia leva su Patti educativi di comunità nei territori“. Lo ha affermato Claudia Fiaschi, portavoce del Forum nazionale Terzo Settore, accogliendo positivamente la firma del provvedimento con cui viene rifinanziato il Fondo per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa e per gli interventi perequativi.

Il tema della povertà educativa è stato al centro del colloquio avuto nei giorni scorsi dal Forum col ministro Patrizio Bianchi, al quale è stata offerta la piena collaborazione del Terzo settore “per costruire nei territori alleanze durature con la scuola, per venire incontro ai bisogni di soggetti fragili e bambini in povertà, alle situazioni di persone con disabilità, alle realtà dei territori più difficili. Siamo pronti a un coinvolgimento di tutte le esperienze del Terzo settore, siano esse impegnate direttamente nella formazione, in progetti educativi, ma anche impegnate nel campo dello sport, della salute, della cultura, della musica, e dell’ambiente là dove ci sono attività educative con temi legati alla sostenibilità. Peraltro il Terzo settore è già protagonista nei progetti sviluppati attraverso il Fondo di contrasto alla povertà educativa costituito con l’intervento delle Fondazioni ex bancarie“.

Già con il protocollo di intesa tra Forum e Ministero dell’Istruzione nell’ottobre 2020, ricorda Fiaschi, “è stato riconosciuto il ruolo del Terzo settore per la formazione e l’educazione formale e informale, in sussidiarietà con le principali agenzie formative, famiglia e scuola: consideriamo assolutamente necessario implementare progetti di contrasto alla povertà educativa nelle aree maggiormente svantaggiate da un punto di vista economico e sociale, dove il tasso già elevato di dispersione scolastica rischia di peggiorare per effetto di pandemia e lockdown“.

 


Per il comunicato stampa del Ministero dell’istruzione “Scuola, il Ministro Patrizio Bianchi ha firmato il decreto per l’ampliamento dell’offerta formativa: via libera ai primi 62 milioni di euro per il contrasto delle povertà educative, della dispersione e per favorire l’inclusione” clicca qui

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum