#Economia sociale #Eventi

“Terzo Settore protagonista dell’economia sociale”. Il convegno a Roma, il 13 e 14 ottobre

Guarda qui la diretta di venerdì 14 ottobre:

Leggi qui la descrizione del video-racconto delle esperienze di economia sociale in Italia presentate nel panel “Il Terzo settore innova e include: economia sociale e contrasto alle disuguaglianze”

 

Guarda qui la diretta di giovedì 13 ottobre:

Giovedì 13 ottobre, dalle 14.30 alle 18.30 e venerdì 14 ottobre, dalle 9.30 alle 18, presso il Centro Congressi Roma Eventi, in piazza della Pilotta 4 a Roma (sala Loyola), il Forum nazionale del Terzo Settore, in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha promosso il convegno internazionale “Terzo settore protagonista dell’economia sociale. Prossimità, inclusione, sviluppo e sostenibilità nelle periferie”, disponibile anche in diretta streaming sul canale YouTube del Forum Terzo Settore.

Il 2022 è l’anno di presidenza italiana del Comitato di Monitoraggio della Dichiarazione di Lussemburgo sull’Economia Sociale e Solidale in Europa. La Dichiarazione, firmata nel 2015, riconosce nell’economia sociale una potente leva per la creazione di posti di lavoro e per l’innovazione sociale e rappresenta un impegno assunto dai Paesi firmatari a valorizzare l’economia sociale come pilastro per economie forti, inclusive e resilienti. Tra gli elementi caratterizzanti la Presidenza italiana del Comitato, il coinvolgimento dei protagonisti dell’economia sociale nelle scelte collettive e una attenzione particolare alle potenzialità e capacità di trasformazione di queste organizzazioni nelle transizioni verde e digitale e nelle azioni a sostegno delle città, dei piccoli centri e delle aree rurali.

Il Forum Terzo Settore ha voluto promuovere una riflessione su determinati temi in particolare:

–   gli strumenti per il coinvolgimento dei soggetti dell’economia sociale, con l’obiettivo di conseguire forme di governance partecipate nella costruzione dell’offerta dei servizi ai cittadini, per lo sviluppo delle comunità;
–  le periferie italiane quali luoghi di crescenti disuguaglianze, solitudini e povertà, ma anche di grande attivismo sociale e di importanti processi di cambiamento;
–  il Terzo settore per uno sviluppo sostenibile e partecipato, nell’ottica dell’amministrazione condivisa;   
–  il Terzo settore innova e include: economia sociale e contrasto alle disuguaglianze.

L’Italia rappresenta un unicum nel panorama europeo per la vitalità e le peculiarità del Terzo settore, protagonista principale dell’economia sociale. Crediamo che il nostro Paese possa rappresentare un modello virtuoso da far conoscere il più possibile per sviluppare nuove esperienze di economia sociale sui territori, potenziare quelle già esistenti e diffondere i principi di sostenibilità, inclusione e prossimità che vi sono alla base”, ha dichiarato Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum Terzo Settore.

Per la partecipazione registrarsi QUI

 

MATERIALI:

Comunicati stampa: 

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum