Forum Terzo Settore Liguria

liguria_rgb

Indirizzo e recapiti

Indirizzo: Vico Falamonica, 1/8 scala D 16123 Genova (GE)
Email: info_forum@libero.it

Sito web: www.forumterzosettore.it/forum-nel-territorio/liguria
Telefono: 010 2759044

Data di costituzione: 5 marzo 2001

Referenti

Portavoce: Claudio Regazzoni (eletto il 9 maggio 2016)

Membri Coordinamento  (eletto il 9 maggio 2016):
Balzini Valerio – FEDERSOLIDARIETA’ Liguria
Frega Sandro – LEGACOOPSOCIALI Liguria
Fui Daniele – AVIS Liguria
Giuliano Rosario – CDO Liguria (Tesoriere)
Massa Walter – ARCI LIGURIA
Mortara Alberto – FIOPSD Liguria
Pesce Tiziano – UISP Liguria
Rivano Andrea – ANSPI Liguria
Scarrone Ileana – AUSER FILO D’ARGENTO Liguria

Consiglio Regionale (eletto il 9 maggio 2016):
Giuliana Amelotti (UNPLI Liguria), Arturo Asti (AISM Liguria), Valerio Balzini (Federsolidarietà Liguria), Enrico Bet (AGESCI Liguria), Pietro Civello (AGCI Liguria), Giorgio Colombo (AVO Liguria), Alessandro Frega (LegaCoop Sociali Liguria), Daniele Fui (AVIS Liguria), Rosario Giuliano (CDO Liguria), Santo Grammatico (LEGAMBIENTE Liguria), Walter Massa (ARCI Liguria), Alberto Mortara (FIOPSD Liguria), Yuri Pertichini (ARCIRAGAZZI Liguria), Tiziano Pesce (UISP Liguria), Elisabetta Profumo (LegaCoop Sociali Liguria), Claudio Regazzoni (AUSER aps), Lorenzo Risso (ANPAS Liguria), Andrea Rivano (ANSPI Liguria), Enrico Sabatini (ANTEAS Liguria), Ileana Scarrone (AUSER Liguria), Lorenzo Tassi (Federsolidarietà Liguria).

Invitato permanente: Portavoce Coord. Ligure Centri di Servizio al Volontariato: Cosso Luca

Collegio dei Revisori (eletto il 9 maggio 2016):
Gianvittorio Battaglia (AGESCI Liguria), Alberto Brusacà (UISP Liguria), Fabio Naldoni (ANSPI Liguria).

 Comitato dei garanti (eletto il 9 maggio 2016):
Antonio Cucco (FISH Liguria), Umberto Marciasini (AUSER Liguria), Olindo Repetto (ARCI Liguria).

 

Descrizione

Alla data del 15 febbraio 2016 aderiscono al Forum Ligure 31 Organizzazioni: ACLI (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani), AGCI (Associazione Generale Cooperative Italiane), AGE (Associazione Italiana Genitori), AGESCI (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani), AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), ANFFAS (Associazione Famiglie di disabili intellettivi e relazionali), ANPAS (Associazione Naz. Pubbliche Assistenze), ANSPI (Associazione Naz. San Paolo Italia), ANTEAS (Associazione Naz. Terza Età Attiva per la Solidarietà), ANTEAS Aps, ARCI (Associazione Ricreativa Culturale Italiana), ARCIRAGAZZI (Associazione Educativa per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza), AUSER Filo d’argento (Associazione per l’Autogestione dei Servizi e la solidarietà), AUSER Aps, AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue), A.V.O. REGIONALE LIGURIA ONLUS (Associazione Volontari Ospedalieri), CDO (Compagnia delle Opere), Confcooperative FEDERSOLIDARIETA’ Liguria, CSI (Centro Sportivo Italiano), ENDAS (Ente nazionale Democratico di Azione Sociale), EVAL/ANSPI, FIMIV (Federazione Italiana Mutualità Integrativa Volontaria), FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap), FIOPSD (Federazione Italiana Organismi per le Persone Senza Dimora), FOCL (Federazione Operaia Cattolica Ligure), Fondazione “Istituto David Chiossone per i ciechi e gli ipovedenti ONLUS”, LEGA COOP sociali, LEGAMBIENTE, MSP (Movimento Sportivo Popolare), UISP (Unione Italiana Sport Per tutti), UNPLI (Unione Naz. Pro Loco Italia).

Queste Organizzazioni, nei diversi ambiti di attività, rappresentano sul territorio ligure280 Cooperative Sociali con circa 7.000 lavoratori dipendenti; 2.750 Organizzazioni di Volontariato, con oltre 20.000 volontari aderenti; 4.600 Circoli e Società di Promozione Sociale e Sportiva, con circa 350.000 soci.

Azioni realizzate

A seguito dell’approvazione della LR 42/12 “Testo Unico delle norme sul Terzo Settore”la Regione Liguria ha riconosciuto nel 2013 il Forum Ligure come “Organismo Associativo Unitario di Rappresentanza del terzo settore” DGR 1281/13  e come tale è parte sociale riconosciuta.

Ciò ha comportato una revisione statutaria e una nuova articolazione territoriale che fa riferimento alle 5 Conferenze dei Sindaci degli ambiti socio-sanitari liguri.

La Regione Liguria ha inoltre deliberato le “Indicazioni regionali per l’applicazione del Testo Unico L.R. n. 42/2012 “Testo Unico delle norme sul Terzo Settore” nei rapporti fra Pubbliche Amministrazioni locali e Soggetti del Terzo Settore”.

Lo Statuto è stato poi aggiornato secondo l’impostazione dettata dal FTS Nazionale (Statuto FTS Liguria_2015).

Nel 2014 sono stati riconosciuti anche i 5 Forum Territoriali: Imperia, Savona, Genova, Tigullio, La Spezia (vedi:“Riconoscimento degli organismi associativi unitari territoriali di Rappresentanza dei soggetti del terzo settore” – DGR 978/14)

Il Forum Ligure promuove, sostiene e garantisce reti che realizzano Patti di sussidiarietà su: Interventi di comunità per anziani, Interventi di sostegno di persone sottoposte a provvedimenti penali, Servizio civile regionale.

 

Principali attività

La mission del Forum ligure del terzo settore è quella di promuovere e rafforzare comunità coese e inclusive. La necessità di definire un nuovo modello di sviluppo, determinata dalla globalizzazione, dall’evoluzione demografica e dalla crisi socio-economica (nell’ordine), comporta che chi ha ruoli di rappresentanza di interessi generali e ha compiti di organizzare ed erogare servizi non può limitarsi a ragionare in termini tradizionali di “innovazione di prodotto/servizio” o di “innovazione di processo”, ma deve spingersi oltre: ridefinire la propria mission e adottare “politiche di innovazione”. Le riforme in materia di lavoro, di istruzione e formazione, di servizi sociali, attivate negli ultimi anni contestualmente alla più recente spending review, stanno producendo cambiamenti profondi nella società italiana e quindi anche nel terzo settore. Tali cambiamenti interessano tutte le fasi in cui si articolano le politiche pubbliche: analisi dei bisogni e pianificazione, organizzazione ed erogazione dei servizi, finanziamento, valutazione dei risultati.

Vedi: Messa alla prova: stato dell’arte e potenzialità, ruolo e responsabilità del terzo settore. La mission del Forum del Terzo Settore. Seminario 28 gennaio 2015

Il cammino da percorrere
Vogliamo proseguire questo cammino, rafforzando il ruolo propositivo e di elaborazione di idee del Terzo Settore con regole di rappresentanza e di rappresentatività che effettivamente rendano conto delle molteplici esperienze associative dei cittadini attivi, rendendo più esplicito quanto si fa, nel terzo settore, oltre che per l’ambito socio-sanitario, anche per l’ambiente, l’educazione e la cultura, lo sport e il tempo libero, l’economia sociale. Lo facciamo a partire dal lavoro svolto dal gruppo dirigente del triennio 2013-2016 sulla base delle Linee Programmatiche per il triennio 2013-2016 (aggiornamento al 02 febbraio 2015). Lo facciamo, oltre che per la funzione pubblica che già stiamo svolgendo nelle comunità locali, anche per favorire l’inclusione di altri soggetti associativi che vogliano unire le proprie energie e le proprie attività per avere più forza nella definizione delle politiche sul nostro territorio e per realizzare il welfare di comunità.

Nel 2014-2015 è stato avviato un percorso di approfondimento su un nuovo modello di welfare in Liguria che si è avvalso anche della collaborazione scientifica e intellettuale, tra gli altri, di Cristiano Gori, di Franca Maino, di Johnny Dotti, di Gianfranco Marocchi, su cui è stato formato a maggio 2015 un documento di proposta “Il welfare che verrà, come lo vogliamo noi, offerto al dibattito delle forze politiche e sociali liguri.

A luglio 2015 è stato elaborato, anche sulla scorta del patto di sussidiarietà “Interventi di comunità per gli anziani e invecchiamento attivo”, un documento “In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico

Il 21 marzo 2016 il Forum della Liguria ha sottoscritto un Protocollo di intesa con il Coordinamento di associazioni e cooperative sociali Per I Diritti dell’Infanzia e Dell’Adolescenza (PIDIDA) per la promozione della conoscenza e dell’attuazione della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, sia a livello di elaborazione delle politiche, sia a livello della loro implementazione, nell’ambito dei Piani regionali, dei Piani di Zona e territoriali.

24 marzo 2016 – Alcune proposte del Forum della Liguria sul “Libro Bianco della Sanità ligure”. Intervento del Portavoce Claudio Basso durante gli Stati Generali della Sanità Ligure: Proposte su Libro Bianco Sanità ligure.

Nei primi mesi del 2016, anche con il contributo dell’elaborazione del FTS Ligure, il FTS Genovese ha elaborato una proposta offerta al dibattito delle forze politiche e sociali cittadine dal titolo:

Riprogettazione del sistema di domiciliarità e di servizi per gli anziani nel territorio metropolitano genovese”.

Nell’aprile 2016, in occasione di una audizione su alcune proposte di legge regionale sulle politiche familiari è stato presentato dal portavoce Claudio Basso il documento: “Osservazioni su un Sistema regionale delle politiche familiari in Liguria”.

All’Assemblea soci di fine mandato del 9 maggio 2016 è stato presentato il “Bilancio di mandato del triennio 2013 – 2016” e svolta la relazione del Portavoce uscente, Claudio Basso.

Forum territoriali

La nuova articolazione territoriale fa riferimento alle 5 Conferenze dei Sindaci degli ambiti socio-sanitari liguri.